venerdì 11 settembre 2015

11 SETTEMBRE

L'11 settembre è una data che vuole ricordare all'opinione pubblica internazionale l'evento del 2001 successo a NY con il crollo delle Torri Gemelle con oltre 3000 vittime avvenuto "inconsapevolmente"  dal Governo Bush e dalle autorità americane come CIA etc.
Questo evento ha portato a galla l'esistenza di una sorta di terrorismo internazionale fortemente pompato dai media internazionali, film , documentari che hanno frastornato le masse creando lo secondo un modello prestabilito su base americana.
Segue  quindi il dovere degli Usa ( e altri Governi Occidentali) di combatterlo in Paesi come Afghanistan, Iraq e nel Medio Oriente in generale come i paladini portatori di democrazia accompagnati   con i bombardamenti e la caduta di dittatori storici (Saddam Hussein nel 2004 in Iraq. Gheddafi nel 2011 in Libia), creando così terrore e maggiore caos nelle popolazioni locali ed inasprendo le guerre di religione, culturali ed etniche oltre che tribali ( la politica americana di dominio  nel Medio Oriente è presente già dal Secondo Dopoguerra, ma oggi l'intensità interventista pare aumentata).
In questi mesi del 2015  ci ritroviamo un flusso migratorio s  ( o invasione come viene definita da alcuni) senza precedenti, che arriva anche dall' Est Europa.
Vengono messi  così in difficoltà i rapporti tra i partner UE che stanno regredendo come dimostra la Danimarca e l'Austria che hanno deciso di bloccare i treni carichi di migranti provenienti rispettivamente da Germania ed Ungheria.
La politica delle frontiere aperte sta favorendo solamente la Germania che ha bisogno di forza-lavoro fresca e sottopagata al massimo per restare competititiva all'interno dell'Unione ed avere un ricambio demografico della popolaione tedesca che sta invecchiando velocemente. Con queste mosse La Germania stessa sta rovinando i fragili equilibri politici con gli altri Paesi della Ue a colpi di austerità e con una disoccupazione totale  stimata in 24 milioni di europei.
Inoltre il quadro politico europeo cambierà perchè vi sono le elezioni in Grecia, Spagna e Portogallo che porteranno nuovi protagonisti politici (o forse vecchi), insomma la cavalcata solitaria della Germania continua verso il baratro.
 I Paesi europei in cui la disoccupazione è alle stelle è arrivata all'isteria collettiva per quanto i media martellino tutti i vari programmi mettendo nervosismo e insicurezza nel popolo ( parlo di quello italiano in particolare, ma anche europeo che come già scritto si divide tra buonismo e razzismo senza capire cosa ci sia dietro a questo esodo e che è difficile da trattare in qualche post).
Le domande sono molte e senza risposta o la verità è ben nascosta, dato che ci si chiede come  mai vengono dimenticati i disoccupati, i senzatetto europei e vengono favoriti (non sempre) gli  straniero immigrati.
Ma come mai gli immigrati si fanno questo viaggio suicidio fino in Europa e non vengono accolti dai Paesi confinanti? C'è la guerra anche lì.... Sì,ma dove ci sono focolai di guerra e dove no, visto che l'Europa sta passando la peggior crisi economico-finanziaria autoindotta senza precedenti, quindi quale è il  motivo che spinge questo esodo di massa?
Inoltre gli Usa vogliono impedire l'interventismo russo( che sta già tentando di destabilizzare con la crisi ucraina nel cuore dell'Europa) a favore del Governo Assad in Siria e sta incentivando l'interventismo europeo di Francia, Inghilterra che si dichiarano già disponibili per porre fine alla guerra civile siriana iniziata nel marzo 2011 e lasciata andare per i fatto suoi.
Insomma tra guerre, disoccupazione alle stelle il quadro internazionale è un vero disastro. Potrebbe succedere di peggio?
Per concludere, l'11 settembre del 1973 è stato anche l'inizio della dittatura del generale Pinochet che avrebbe durata fino al 1981 circa ai danni del Governo di Salvador Allende.
Si stimano che durante questa sanguinosa guerra civile vi siano stati oltre 30.000 morti accertati e 600.000 persone torturate.

written by Daniele Scandelli

fonti:
- http://uneuropadiversa.it/leuro-alla-sfida-dei-migranti/
- http://www.disinformazione.it/11settembre1973.htm